Racconto

E’ Natale

Si stava avvicinando il Natale. Veppe stava preparando l’albero di Natale.

Va in cantina e prende la scatola delle bocce.

All’albero ci aggiunge anche le candele.

Veppe alla fine ci mette la stella che brilla.

– Bum Oh no! Come faccio? – disse cadendo.


Si avvicina il Natale

Si avvicina il Natale. Un signore è andato in soffitta per prendere lo scatolone dell’albero di Natale e quello degli addobbi.
Li portò in salotto e incominciò a metterli sull’albero.

Il signore va in soffitta per prendere uno scatolone di candele colorate e decora tantissimo l’albero.

Ora manca solo la stella ma non ci arriva. Allora si arrampica sull’albero e piega la punta.

Bum cade giù l’albero.


E’ Natale

Si stava avvicinando il Natale e un signore andò su in soffitta a prendere il suo albero di Natale sintetico.

Il signore mise molte palline al suo albero e tante candele rosse, gialle e arancioni.

Il signore si arrampicò sull’albero di Natale.

– Bum, oh che male – disse il signore rialzandosi.


Ernesto e l’albero

C’era una volta un signore di nome Ernesto che faceva l’albero di Natale.

Ernesto è andato in cantina e ha preso le palline e le ha messe sull’albero.

Dopo Ernesto ha messo le candele al posto delle luci.

Ernesto si è arrampicato sull’albero per mettere la stella.

Ma l’albero si è ribaltato perchè il signore non aveva preso una scaletta.


La vigilia di Natale

C’era una volta un signore che preparava l’albero di Natale.

Dopo una piccola pausa prese le palline arancioni e le mise sull’albero.

Il signore mise anche le luci. Il signore era stanco e non voleva prendere la scala. Così si mise sulle punte dei piedi, prese la punta e mise la stella.

L’albero si “capotò”.


Sta arrivando Natale

C’era un signore che si chiamava Giulio. Decise di preparare l’albero di Natale. Allora va in cantina e cerca la scatola degli addobbi. Trovata la scatola si mise ad attaccarle sull’albero, però erano poche.

Allora prende un’altra scatola.

Dopo mette le luci di tanti colori.

Aveva anche la stella ma non ci arrivava. Allora piega l’albero, ma dopo si ribalta.


L’albero di Natale

Un uomo era andato giù di sotto a prendere l’albero di Natale. L’uomo aveva messo tutte le palline e le candele. L’uomo aveva una scatola con le luci e le ha messe sull’albero.

Voleva mettere la stella ma non ci riusciva e allora si arrampicò.

Lo ha spinto un pochino ed è caduto.


Il Natale

C’era una volta un signore di nome Vittorio che stava preparando l’albero di Natale con tante bocce grosse e piccole, rosse e gialle.

Il signore decise di mettere altre bocce per decorare ancor di più il suo albero di Natale.

Il signore decise che se avesse messo delle candele il suo albero sarebbe diventato bellissimo.

Il signore era troppo piccolo ed era troppo stanco per prendere la scala e allora si arrampicò sull’albero.

L’albero cadde a terra . Quanta fatica aveva fatto per niente.


Il Natale

E‘ Natale e Carlo taglia un albero e lo mette in cucina. Ci mette poche palline. Ma poi ne mette ancora: palline piccole, medie e grandi.

Carlo accende le candele e le mette sull’albero.

Carlo si alza sulla punta dei piedi e mette la stella.

Alla fine l’albero cade.


E’ Natale

Ernesto preparava l’albero di Natale e stava mettendo le bocce.

Visto che erano poche è andato in cantina a prendere altre palle.

Quando ha finito di prendere le palle ha messo le candele e dopo le accende.

Quando ha messo tutto, abbassa la punta e mette la stella.

Quando ha messo la stella è caduto tutto.


Com’è bello quell’albero

Stava venendo il Natale. Un signore di nome Mario aveva un albero in soffitta. E’ andato a prenderlo e ci ha messo quindici palline.

Mario aveva altre palline e le ha messe tutte quante e il suo albero è diventato di tanti colori. Mario mette undici candele gialle, rosse e arancioni con un piattino sotto. Così l’albero è diventato più bello di prima.

Mario poi va in soffitta a prendere una scatola con dentro una stella. Era stanco e non voleva andare a prendere una scala e quindi si è arrampicato per metterla.

Mario è sceso dall’albero e l’albero è caduto in terra e Mario ha fatto tanta fatica per niente.


E’ Natale

Un signore ha deciso di preparare l’albero di Natale. Lo ha decorato con tante palline. Dopo ha messo le candeline sull’albero di natale.

Piegò un po’ l’albero per mettere la stella. Si ribalta l’albero di Natale e dopo cade il signore.


E’ Natale

C’era una volta un signore che voleva fare l’albero di Natale.

Il signore mise sull’albero tante palle gialle, rosse, blu e verdi.

All’albero mise anche le candele.

Con una stella gialla ci fece la punta ma era troppo alto l’albero.

Allora si mise sulla punta dei piedi perchè era stanco e non voleva andare in cantina a prendere la scala.

Alla fine l’albero cadde e il signore dovette rifarlo tutto daccapo.


L’albero di Natale

Era quasi Natale e Paolo si mise a preparare l’albero mettendo le palline decorate di vari colori. Le palline erano quindici.

Dopo ne mise tante altre e l’albero è diventato molto bello.

Mise anche le candele di tutti i colori. L’albero era davvero stupendo e Paolo era molto fiero e contento di sé.

Mancava solo il puntale. Aldo cade perché era stanco e non aveva portato una scala e una sedia.

Quando finì l’albero di Natale .


E’ Natale

C’era una volta un signore di nome Ernesto. Natale era vicino. Allora ha deciso di preparare l’albero di Natale.

Mette le palline colorate, grandi, medie e piccine. Alla fine riempe l’albero. Ma per finire servono le candele colorate.

Ooops! La stella sulla punta ed era completato. Ernesto era troppo basso per arrivare alla punta. Era anche stanco e invece di andare in cantina a prendere la scala si è alzato in punta di piedi e…

Patapunf… l’albero cade e il poverello deve ricominciare daccapo.


Prepara l’albero che arriva Natale

Aldo prepara l’albero perchè arriva Natale. Ci mette le bocce.

Ma tante bocce mette.

Mette anche le lucette, ne mette tante e mette anche la musica.

Piega l’albero per metterci il puntale, ma gli cade addosso ed è da rifare!


Era Natale

Era Natale e un signore stava preparando un albero con palline piccole, medie e grandi.

Al pomeriggio ci aggiunse le candele per fare le luci.

Si arrampicò sull’albero per mettere il puntale ma l’albero si piegò e cadde in terra.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: